sabato 5 gennaio 2013

Cambiamenti del seno in gravidanza






La gravidanza porta con sé molti cambiamenti nel corpo e nello spirito. E' un momento magico in cui il corpo cambia, si trasforma e si ammorbidisce e la donna in gravidanza aumenta le proprie forme assumendo un aspetto dolce e meraviglioso non meno conforme all'ideale di bellezza femminile. I seni acerbi dell'adolescente si trasformano in un petto pieno e rotondo che ha raggiunto la sua maturità e bellezza.
Uno dei primi cambiamenti che fa pensare ad una gravidanza in atto è proprio legato al seno che, sotto stimolazione ormonale, aumenta di volume , diventa più turgido e incominciano a farsi più evidenti i vasi sanguigni sottocutanei.
Gli ormoni interessati in questo processo di cambiamento sono la prolattina e l'ormone lattogeno placentare, i quali favoriscono anche una colorazione più scura dell'areola ed una maggiore sporgenza dei tubercoli del Montgomery (quelle piccole sporgenze ai lati del capezzolo) oltre ad una maggiore sensibilità del capezzolo stesso al semplice sfioramento o carezza.
Il seno aumenterà sempre di più di volume durante l'arco della gravidanza perchè accresce il tessuto ghiandolare necessario per l'allattamento e potrebbe portare ad una sensazione di “pesantezza” o talvolta di dolore per la tensione di un seno più grosso. Queste sensazioni possono essere alleviate con massaggi e/o impacchi caldi che ne favoriscono la distensione garantendo un piacevole benessere.
Naturalmente ogni essere vivente è unico e irripetibile, ogni donna farà fronte alle diverse sensazioni in modo differente ed ognuna infatti manifesterà i disturbi con maggiore o minore intensità ma non per questo bisogna preoccuparsi sull'andamento della gravidanza poiché rientra tutto nella normalità.
Intorno al quanto mese di gravidanza, incomincerà a prodursi il colostro, la prima forma di latte, che è un liquido dorato, ricco di proteine ed anticorpi fondamentale nei primi giorni di vita del neonato. Con il passare delle settimane il seno (e più precisamente i dotti galattofori) si riempiranno di colostro ed è possibile infatti notare di tanto in tanto qualche goccia che fuoriesce dal capezzolo. Queste gocce non vanno assolutamente sprecate asciugandole anzi vanno passate sul capezzolo che viene ammorbidito e protetto grazie ad esse!

Ci sono molti luoghi comuni per quanto riguarda la preparazione del seno e spesso sentirete dire attorno a voi che è fondamentale utilizzare creme e frizionare il capezzolo addirittura con spugne dure ma nulla di tutto ciò è utile ai fini dell'allattamento. Se vi accorgete che il vostro seno presenta delle piccole smagliature rosa, può essere utile massaggiarlo con olio di mandorle dolci sia per favorire una maggiore elasticità della pelle che per ammorbidire la cute anche su areola e capezzolo. Ciononostante quello che servirà maggiormente al vostro seno, sarà l'attaccamento vostro cucciolo! Solo nel momento in cui avrete il vostro bimbo in braccio e lo attaccherete al seno, vi renderete conto di cosa realmente ha bisogno il vostro seno: un corretto attaccamento della bocca e della posizione del bimbo e poi...tanto tanto latte che è il rimedio migliore per qualsiasi problema della famiglia!

Nessun commento:

Posta un commento