domenica 2 giugno 2013

ULTIME NASCITE

DUE FIOCCHI AZZURRI E UN FIOCCO ROSA 


                                               LORENZO, LUDOVICO, EMILIA 
BENVENUTI!!!


Le Ostetriche di casa ringraziano mamme e papà per il calore e l'accoglienza nei loro nidi durante il travaglio svolto a casa e per le bellissime esperienze!

sabato 1 giugno 2013

GENIOTORI CHANNEL, I NOSTRI ARTICOLI: IL PERINEO


Il perineo dopo il parto: esercizi di tonificazione



Abbiamo parlato di come prendersi cura del perineo nell'immediato post partum, con esercizi dolci e cura della postura e del benessere.
Per una riabilitazione vera e propria del tono del perineo ed anche per un suo miglioramento, sono invece utili gli esercizi più mirati ed intensi che ora descrivo.
Nel caso di problemi particolari, di una perdita di tono importante, magari accompagnata da prolasso, o nel caso non si riesca a vedere miglioramenti malgrado l'allenamento, è sempre bene rivolgersi al un'ostetrica di fiducia formata per le cure perineali.

A cosa serve la riabilitazione?

  • A prevenire l'incontinenza anche a lungo termine.
  • A riprendere con soddisfazione la vita sessuale dopo il parto ed anche a migliorarla, se si impara ad entrare in relazione con questi muscoli importanti.
  • A prevenire o curare il prolasso dell'utero o della vescica.
  • A migliorare il rapporto con il proprio corpo e con la propria "radice".

Quando iniziare?

È sempre bene rispettare i tempi personali ed osservare le proprie reazioni.
In linea di massima bisogna attendere almeno 40 giorni dal parto, per dare modo ai tessuti di rilassarsi, all'utero ed agli altri organi di riprendere la posizione, ed al corpo in generale di assestarsi alla nuova realtà.
Non bisogna però far passare più di sei mesi, perché dopo questo termine la tonificazione diventa meno efficace.
Gli esercizi vanno eseguiti quanto più possibile con costanza. Non è facile con un bimbo piccolo, ma è sufficiente dedicarvi pochi minuti al giorno, ma con regolarità.

Riconoscere i muscoli da allenare

Spesso prima di un parto e prima che si presentino problemi di tono o cicatrici, molte donne non hanno mai allenato o dato attenzione al proprio perineo.
Nell'articolo sugli esercizi e massaggi da effettuare in gravidanza ho parlato del significato profondo del pavimento pelvico, e di come iniziare a conoscerlo, ad esempio con l'esercizio dell'ascensore, molto utile anche dopo il parto.
Un altro modo per prendere coscienza dei muscoli da allenare è:
  • osservare il perineo con un piccolo specchio e contrarlo. Dovreste osservare che risale, come ritraendosi, nel momento della contrazione.
  • contrarre i muscoli intorno all'uretra come per trattenere la pipì
  • per verificare di contrarre i muscoli giusti, provare ad interrompere il flusso della pipì
    Importante: una volta che avete imparato quali sono i muscoli, non farlo più, per evitare il rischio di creare ristagni di urina ed infezioni.

Esercizi di kegel e spugna

....SEGUITE TUTTO L'ARTICOLO SU 

ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI1